Scoprire la Val d’Orcia lungo la Via Cassia

Scoprire la Val d’Orcia lungo la Via Cassia

La Via Cassia è un antica via consolare che oggi come ai tempi dell’impero romano, mette in comunicazione Siena con Roma. Un antica strada, su cui viaggia la storia. Un itinerario che invita ad una guida rilassata e risveglia il piacere di seguire un paesaggio straordinario. Un paesaggio toscano che tutti sognano.
Questo itinerario parte dal nostro agriturismo Podere Salicotto, e seguendo la Via Cassia vi permetterà di effettuare alcune piacevoli soste nei borghi più belli della Val d’Orcia.
Si parte dal nostro Agriturismo, la prima tappa è Buonconvento, poi si prosegue verso Bagno Vignoni e si continua verso Radicofani.

Lungo la Via Cassia in Val d’Orcia

visitare buonconvento via cassia e val d'orcia

1 Buonconvento

Il nostro viaggio parte da Buonconvento, luogo di incontri e scambi fin dall’antichità. Un borgo medievale a pianta rettangolare, delimitato da una cinta muraria che conserva al suo interno edifici di grande importanza.
Scopri cosa visitare a Buonconvento.
Oltrepassato Buonconvento ci si dirige verso San Quirico d’Orcia, poco dopo Torrenieri, la Via Cassia passa accanto ad uno degli scorci più famosi della Val d’Orcia: il gruppo di cipressi che emerge dalle colline ondulate.

Bagno Vignoni val d'orcia e via cassia

2. Bagno Vignoni

Superato San Quirico d’Orcia la Via Cassia ci porta a Bagno Vignoni, con la sua magnifica Piazza delle Sorgenti, una piazza interamente occupata da un’enorme vasca di acqua termale. Bagno Vignoni è un borgo termale unico, con diversi stabilimenti ed il parco dei Mulini. Da qui comincia il tratto più spettacolare della Via Cassia. Possibile anche una breve deviazione per visitare Castiglione d’Orcia e Rocca d’Orcia. Scopri di più.

podere salicotto slow travel in tuscany

rocca di radicofani

3. Radicofani

Da Bagno Vignoni si continua a seguire la Via Cassia circondati da un mare di campi coltivati fino al bivio per Radicofani. Quindi si sale verso la splendida rocca di Radicofani, dalla cui torre si gode di una vista impareggiabile su tutta la Val d’Orcia. Radicofani ebbe un’importanza strategica fondamentale per il controllo della Via Francigena e la storia di questo borgo si lega a quella del famigerato Ghino di Tacco, ribelle ghibellino senese.

San Casciano dei Bagni

4. San Casciano dei Bagni

Il nostro itinerario si conclude a San Casciano dei Bagni. Una piccola deviazione finale. Il luogo giusto per concludere il viaggio e rilassarsi nelle acque termali che sgorgano ai piedi del Monte Cetona, tra natura e storia.

Share
Tripadvisor
Sawday’s
Go Slow Italy Sawday’s
green europe sawdays
Chambres d’hotes de charme
Travelmyth
Hotels combined
Karen Brown